+39 0585 1815449 info@dentistalowcost.eu

Prevenzione

Per la prevenzione della carie, è fondamentale un’igiene orale professionale almeno due volte all’anno presso l’odontoiatra che può avvalersi della collaborazione di un’igienista dentale unita all’igiene orale domiciliare quotidiana effettuata mediante l’ausilio di spazzolino da denti, dentifricio e filo interdentale.

Il fluoro gode della capacità di remineralizzare lo smalto dentale, bloccare le vie metaboliche dei batteri responsabili della carie e ridurre l’adesività batterica sulle superfici dentarie. Lo S. Mutans produce acido lipoteicoico, che aderisce alla pellicola acquisita per mezzo di uno ione calcio Ca++. Il fluoro, sostituendo lo ione Ca++, inibisce quindi l’adesione batterica[senza fonte] .

Bisogna comunque prestare particolare attenzione all’utilizzo di questo elemento, dal momento che esso si trova in numerosi prodotti per l’igiene orale, gomme da masticare, anestetici, psicofarmaci e altro, oltre che ovviamente in natura; se assunto senza attenzione nei primi anni di vita (entro la pubertà), infatti, è possibile incorrere in una fluorosi ossia una intossicazione da fluoro, e rischiare quindi danni ai denti, alle ossa ed al sistema nervoso.

La fluorosi perviene se durante l’istogenesi dei tessuti duri del dente (fino ai 12 anni), l’assunzione di fluoro supera i 2 mg. Per l’assunzione di questo elemento consultare sempre prima un igienista dentale, un odontoiatra o un medico.

Utile un’accurata e regolare pulizia con spazzolino e filo interdentale e un controllo semestrale.

Uno dei principali sistemi di prevenzione consiste nella sigillatura di solchi e fossette dei molari definitivi, utilizzando resine molto fluide che vengono fissate sul dente mediante mordenzatura e polimerizzazione.